ArtS – Nuove opportunità per il settore culturale e creativo

Exemple

ArtS – Nuove opportunità per il settore culturale e creativo

Il CESIE è partner di un’Alleanza delle abilità settoriali denominataARTS – Skills for the Creative Economy.

ARTS – Skills for the Creative Economy – è un progetto triennale multi-paese (2014/2017), finanziato dal Programma Erasmus+ Azione Chiave 2 – Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, Alleanza delle abilità settoriali.

Le Alleanze delle abilità settoriali mirano ad affrontare le carenze di competenze, migliorando la capacità di risposta dei sistemi di istruzione e formazione professionale iniziale e continua alle esigenze del mercato del lavoro specifiche del settore e cercano di rispondere alla domanda di nuove competenze in materia di uno o più profili professionali.
Di 48 proposte presentate in Europa nel 2014 solo 6 progetti sono stati selezionati e ArtS è uno di questi.
Il progetto ArtS sfrutterà le potenzialità del settore culturale e creativo per creare crescita e posti di lavoro e rafforzare l’economia culturale a livello regionale e transnazionale. Il progetto definirà e prevedrà le esigenze del mercato del lavoro nei settori Creativo e Culturale in Grecia, Italia e Spagna; progetterà appropriate metodologie di insegnamento e di formazione e fornirà un programma di formazione congiunto che possa rispondere a queste esigenze. Questi obiettivi saranno perseguiti attraverso le seguenti attività:

  1. lo sviluppo di un programma di studi e formazione professionale che sia orientato ai risultati e risponda alle specifiche carenze delle abilità nel mercato del lavoro del settore creativo e culturale;
  2. la promozione del networking e della flessibilità del lavoro nel settore creativo e culturale;
  3. l’innovazione del settore della formazione professionale attraverso l’attuazione di un programma di formazione nuovo che sarà basato su metodi di apprendimento flessibili, e creato su misura per le esigenze dei beneficiari finali.

Il programma comune di formazione professionale fornirà agli artisti poco qualificati, disoccupati e lavoratori autonomi la possibilità di:

  • aggiornare le proprie competenze e conoscenze professionali, acquisire competenze gestionali, aziendali e di networking con particolare attenzione alla possibilità di sfruttare queste competenze per lavorare all’estero;
  • guidarli nel trovare lavoro o uno stage presso una società a loro scelta;
  • presentare il loro lavoro in un progetto comune alla chiusura del progetto che sarà predisposto dagli studenti stessi, come esercizio di networking efficace.

Il progetto riguarderà i seguenti settori: a) Artigianato; b) Beni Culturali c)Design d) Musica e) Arti visive f) g Arti letterarie) Arti recitative

Il progetto sarà attuato in conformità con i principi dell’ EQF (Quadro Europeo delle Qualifiche), ECVET (Sistema Europeo dei Crediti per l’istruzione e la formazione professionale) e EQAVET (Quadro Europeo di riferimento per la garanzia della qualità dell’Istruzione e della formazione professionale) e i risultati prodotti saranno diffusi tramite le Risorse Educative Aperte in quattro lingue europee. Il consorzio di ArtS è composto da diverse organizzazioni partner, esperte nei loro settori. Il CESIE è uno dei cinque partner italiani e sarà responsabile per lo sviluppo dei programmi formativi e la valutazione del progetto complessivo. La diversità dei partner coinvolti è un bene sia per la creazione di un programma di formazione innovativo e specifico sia per la garanzia di impatto, sostenibilità e diffusione dei risultati del progetto.

Le attività del progetto sono state lanciate nel corso del primo incontro di progetto tra i partner, che si è svolto ad Atene, in Grecia il 10 e l’ 11 marzo. Durante l’incontro i partner hanno discusso i risultati attesi e le prossime attività da attuare durante la durata del progetto.

Nei prossimi giorni sarà effettuata un’ analisi sui bisogni e sullo stato dell’arte del settore in Spagna, Italia e Grecia per investigare su quali sono le carenze di competenze del settore ed identificare una strategia per l’implementazione del programma formativo secondo il sistema ECVET.

Se sei un artista freelance, un datore di lavoro, un impiegato o disoccupato del settore culturale e creativo, o fai parte di un’associazione di categoria, museo, galleria, etc… e sei interessato ad essere coinvolto nelle prossime attività del progetto contatta Irene Pizzo: irene.pizzo@cesie.org.

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Translate »
Vai alla barra degli strumenti